SEZIONI DEL BLOG

domenica 13 gennaio 2019

Cactus Chronicles: settimana ciclistica ballando con i gradi centigradi (7- 13/1, 2019)

Bookmark and Share

Settimana ciclistica che vede 3 allenamenti (1 indoor e 2 in bdc) contraddistinti - tranne quello del corso - dal sole ma con temperature prossime ai 0° che in bdc sono uno spauracchio per molti stradisti che spesso preferiscono i rulli. 
Sarà che sono nato (mt)biker  (oramai 25 anni) o forse per il solito mio refrain dell'aver vissuto in Belgio (dove il meteo non è mai un impedimento all'allenamento) ma il freddo anche in bdc è tutto una questione di approccio mentale e di giusto abbigliamento. 
Difatti una volta deciso di uscire devi soltanto saperti vestire. 
Poi i rulli, seppur con Zwift e dintorni, non mi interessano, preferisco il ciclismo reale a quello virtuale seppur allenante.
Questione di gusti
Con questo freddo i copriscarpa sopra le estive non servono a nulla, meglio quelle invernali in goretex
In testa da bandire le bandane in cotone ma meglio un cappellino di quelli attillati e sagomati per lo sci di fondo.
Aggiungici un collare tecnico - e non un'altra bandana - per coprire la bocca e il collo.
Maglia tecnica a pelle e un giubbettino tecnico attillato.
Salopette seria.
Guanti tecnici e sotto-guanti.
In sintesi freddo ce n'era ma non l'ho patito e non ho sudato

Venerdì 11 gennaio
Uscita bdc che mi vede pedalare da Verona al lago e ritorno. 
Infilo due salite ossia il Pigno e poi la Torri -  Albisano - San Zeno - Passo dello Sceriffo.

Evito di scendere a Caprino via Lumini perchè uno stradista in zona mi ha detto di fare attenzione ora alle due curve dopo il cimitero e fino al ponte, che risultano sempre all'ombra e viscide se non con tratti ghiacciati.
Per non sbagliare decido di seguire il consiglio e a Lumini prendo per la Pineta Sperane e faccio rientro a San Zeno.
Lunga discesa, Affi e a seguire Bussolengo, Verona.

Chiudo con 111 km e 1142 mt+

Cardio con 148 bpm di media e 178 max


Cadenza media in salita di 80 rpm

10° sul lago e 2° al gpm, 4° in città.

Domenica 13 gennaio
- 1° alla partenza da Verona e si sentono sul viso.
Da Verona al lago e ritorno via Albisano e Marciaga.
A Lazise vengo agganciato da un gruppo e farò da locomotiva fino a Garda dove mi viene dato il cambio (alla buon'ora...)

A Torri io devio, mentre loro proseguono ed io salgo di conserva, sia perchè la trenata aveva lasciato scorie sia perchè mi attendono due giorni di allenamenti (uno indoor del corso + 1 finestra libera martedì mattina)
Da Albisano sarà rientro via Marciaga, Affi e Pescantina.

Chiudo con 88 km e 571 mt+

Cardio con 148 bpm di media e 179 max

Cadenza media in salita di 77 rpm

Temperatura di 3° sul lago e 6° al ritorno.

Keep in touch!

domenica 6 gennaio 2019

Cactus Chronicles: settimana ciclistica fredda in bdc e mtb (1- 6/1, 2019)

Bookmark and Share



La prima settimana ciclistica del 2019 mi vede pedalare 3 volte (2 bdc + 1 mtb) ma sopratutto affrontare come tanti ciclisti il freddo intenso che sopratutto in bdc risulta essere ancor più temibile che in mtb. 
Alla fine comunque basta sapere cosa indossare e poi tempo 10' non si sente il freddo...fino a che si pedala.

Martedì 1 gennaio
Uscita bdc post bagordi e nonostante abbia dormito poco, causa rientro a notte inoltrata, mi dirigo verso il lago con un meteo a dire il vero non proprio invitante visto il cielo nuvoloso.
Temperature giro durante tra i 3° e i 5°

Salita di giornata il Pigno e quindi rientro.
Chiudo con 70 km e 373 mt+
Cardio con 148 bpm di media e 178 max


Cadenza media in salita di 80 rpm

Iniziato quindi il nuovo anno ciclistico che ha ancora come obiettivo almeno 10.000 km e 100.000 mt+

Venerdì 4 gennaio
Uscita bdc in una giornata meteo fotonica che, seppur fredda, ha regalato i soliti bei panorami del lago. Temperatura sul lago di 5° e 3° a Verona

Salita di giornata la Torri - Albisano (incrocio SP), affrontata con ritmo da inizio stagione.

Nella discesa verso Affi, mi supera Andrea Guardini - il pro di Tregnago del Team Bardiani CSF - al quale mi attacco fino ad Albarè dove ci dividiamo.
Chiudo il giro con 91 km e 628 mt+

Cardio con 145 bpm di media e 178 max


Cadenza media in salita di 76 rpm

Buone le sensazioni.

Domenica 6 gennaio
L'uscita più fredda della settimana con -3° alla partenza. 
Al ritrovo c'è Bruno (C) mentre Luca (P), Michele (Z) e Roby (G) sono assenti giustificati in quanto convalescenti.
L'ascesa di giornata se ne va quasi tutta nei primi 20 km e quindi il freddo sparisce tanto più che al Pian inizia l'inversione termica che ci farà compagnia fino a 3/4 di giro regalandoci temperature sopra lo zero e sopratutto zero umidità.

Il ghiaccio comunque è sempre un'insidia e la foto lo dimostra.

Chiudo con 40 km e 821 mt+

Cardio con 142 bpm di media e 175 max

Cadenza in salita di 72 rpm

Ora si ricomincia con il corso di ciclismo indoor a cura di Luca (P) presso il centro Bernstein, tutti i lunedì fino alla fine di marzo.
Keep in touch!
PS: in settimana ho creato 2 nuovi club su Strava per i ciclisti/e di Verona e Provincia che hanno già ad oggi rispettivamente i 100 e i 47  iscritti
Se siete su Strava e volete iscrivervi siete i benvenuti





lunedì 31 dicembre 2018

domenica 30 dicembre 2018

Cactus Chronicles: settimana ciclistica post - natalizia (24 - 30/12, 2018)

Bookmark and Share

Settimana ciclistica che conclude l'anno 2018 e che mi vede pedalare una sola volta. 
Tra assenza per visita parenti in Piemonte e una piccola caduta in mtb, ho raccolto in  settimana pochi km e mt+.
Obiettivi annuali raggiunti a fine novembre (superati i 10.000 km ed i 100.000 mt+) quindi va bene così.

Venerdì 28 dicembre
Uscita mtb in direzione Santa Viola per poter fuggire dalla nebbia che attanaglia la pianura ma basta salire già solo il Piccolo Stelvio e il panorama cambia.

Temperatura bassa di -1° alla partenza da Verona e -4° al gpm e non manca di certo il ghiaccio.
Mi sento sicuro in mtb ma dopo il gpm, sullo sterrato in direzione Pre dell'Acqua, in una semicurva faccio una volo sul ghiaccio che ricopriva invisibile l'intero tratto all'ombra. Fortunatamente scivolo lateralmente.
Botta sul fianco e scivolata di alcuni metri con successiva difficoltà ad alzarmi visto...il ghiaccio.
Rientrerò via Gualiva, Passaggio della Corda, Maroni, Quercia, Piloton, Fontana delle Streghe e Novaglie chiudendo con 42 km e 870 mt+


Cadenza media in salita di 74 rpm

Cardio con 142 bpm di media e max 175

La caduta lascerà in ricordo un grattone sulla chiappa sx ed una botta alla spalla ma niente che un paio di gg di riposo non possano sistemare.
Ora si riprenderà a pedalare nel 2019 quindi... Buon Anno!

domenica 23 dicembre 2018

Cactus Chronicles: settimana ciclistica pre - natalizia (17 - 23/12, 2018)

Bookmark and Share

Settimana ciclistica che mi vede pedalare solo 2 volte (1 indoor ed 1 in mtb) ma che mi vede chiudere il cerchio (con l'ecocolordoppler cardiaco) della mia idoneità agonistica  per la stagione 2019 che, pur non vedendomi in teoria ai nastri di partenza di qualche gara, mi vedrà comunque sempre allenarmi con impegno, per continuare ad avere una buona forma fisica nonostante l'età che avanza e quindi dei miei prossimi 56 anni.

Venerdì mattina faccio quindi l'ecocolordoppler cardiaco (sopra) che conferma il nulla osta per l'attività agonistica. Nel protocollo europeo per l'idoneità l'ecocardio non è previsto ma lo è in quello USA, quindi non mi invento nulla di nuovo. Lo consiglio vivamente, tanto più che i classici esami non sono in grado di individuare molte anomalie cardiache nonostante il tracciato dell'elettrocardiogramma sotto sforzo risulti senza problemi.


Verso ora di pranzo faccio un giro di un paio di ore in mtb tra Verona, le Case Vece, Piccolo Stelvio e Maroni.

Nebbia da Verona a salire ed umidità a buso.
Chiudo con 31 km e 649 mt+ fatti a ritmo...natalizio.



Domenica parto per qualche giorno in Piemonte per visita parenti e poi torno, con le prossime uscite (sempre in mtb fino alla fine dell'anno poi anche bdc) pianificate per il 28 ed il 30 dicembre che concluderanno l'anno ciclistico
Keep in touch!

domenica 16 dicembre 2018

Cactus Chronicles: settimana ciclistica di crio - mountainbike (10 - 16/12, 2018)

Bookmark and Share


Settimana ciclistica che mi vede pedalare due volte in mtb e saltare la sessione indoor per una serie di impegni. Due belle uscite mtb contraddistinte dal freddo ma che stempero pedalando salite impegnative che mantengono alta la temperatura corporea. 

Venerdì 14 dicembre
Uscita in solitaria con un sole fotonico che però...non scalda. 

Mi diverto a pedalare i bei trails delle dorsali a nord est della città.
Chiudo con 37 km e 941 mt+




Cardio con media di 133 e 164 max

Cadenza di 70 rpm in salita

Non mi sono tirato il collo pedalando al medio, facendo solo qualche accellerata

Domenica 16 dicembre
Uscita mtb in una mattina fredda e nuvolosa ma che non ci impedisce di pedalare. 
Penso che sia sicuramente più divertente che fare rulli con la scusa... di Zwift  ma non riesco a concepire minimamente chi preferisce farsi 4 ore sui pedali in un garage (visto su Strava più volte) piuttosto che uscire all'aperto. Boh...
Comunque...
Uscita con la maraja a ritmo brioso che ci porta a fare quasi tutto il dislivello di giornata nei primi 20 km. 

Gpm al monte Castelletto con selfie che immortala Michele (Z), Roby (G), scrivente e Luca (P) ossia 226 anni in tutto (della serie 4 vecchi... di emme)



Ci sbogoliamo sui trails delle dorsali, infilando tratti tecnici in discesa non semplici e che ben si accompagnano con la prima parte, ossia la lunga ed impegnativa salita che da Mizzole ci porta al Gpm.
Chiudo con 35 km e 967 mt+


Cardio con 150 bpm di media e 185 max (notare anche la zona 5)

Cadenza media in salita di 77 rpm

Gambe che giravano bene.
Keep in touch!