SEZIONI DEL BLOG

domenica 23 gennaio 2022

Cactus Chronicles: settimana ciclistica del ritorno nel ciclismo reale (17 - 23/1, 2022)

Bookmark and Share

Settimana ciclistica che mi vede entrare in un brevissimo tunnel prestazionale e poi uscirne alla grande. La prima uscita, dopo il Covid (asintomatico) ed 8 sessioni sui rulli, si rivela faticosissima a dispetto del percorso, della media, del cardio. Me la metto da parte prevedendo un lungo periodo di recupero poi l'uscita successiva in solitaria mi regala ottime gambe ed un bel cardio e quindi quella di sabato un fondo inaspettato, buone gambe e cardio per essere solo a gennaio.

Martedì 18 gennaio

Prima uscita dell'anno con la divisa del Team Windtex Stormshield e prima uscita post Covid visto che la quarantena iniziata il 29/12 termina dopo il tampone negativo di ieri. Prima quarantena iniziata il 29/12 causa moglie positiva al molecolare e poi l'8/1 risultiamo positivi io e figlia. Solo due giorni di mal di testa e dolori muscolari alle gambe ma non ho avuto febbre, raffreddore o altro. Una volta ripresomi ho fatto 8 sessioni sui rulli ed oggi finalmente pedalo all'aria aperta. Lato fisico circa 10 bpm di media in più e poi le forze sono calate negli ultimi 20 km circa. Meteo fantastico con 8° alla partenza e 12° sul lago. 















Battibecco a Cisano con stradista che avevo superato e che una volta a ruota dopo 500 mt si lamenta che non gli ho indicato dei pedoni sulla ciclabile...dove non stavamo pedalando.





Chiudo con 102 km e 766 mt+













Cardio con 146 bpm di media e 181 max











Cadenza media di 77 rpm

Giovedì 20 gennaio

Uscita bdc che sin dalla partenza regala buone gambe ma anche un buon cardio che permette una bella uscita in Z3. 48h dopo la prima uscita dell'anno - post Covid (seppur asintomatico) - ecco che riassaporo buone sensazioni che mi fanno dimenticare la fatica di martedì. 






Giornata uggiosa anche sul lago e il sole spunterà debole solo dopo Garda. Temperature alla partenza di 4° ma il lago regala tra i 6° e gli 8° che fanno la differenza.





Chiudo con 101 km e 500 mt+













Cardio con 152 bpm di media e 175 max











Cadenza media di 83 rpm

Sabato 22 gennaio

Uscita bdc che mi vede fare il Giro del Lago di Garda con partenza/arrivo da/a Verona. A Porta Vescovo (ore 0800) ci troviamo in 3 (io e Andrea del Team Windtex e Massimo del Team Benetti). Sin dalla partenza la temperatura è polare per la bdc con - 3° che ci faranno compagnia fino a Desenzano dove Massimo alza bandiera bianca per il freddo e prende il traghetto per Torri del Benaco. A Peschiera avremmo dovuto aggregarci ad un gruppo misto partito da Lazise ma siamo in anticipo e fa troppo freddo per fermarci quindi lo attenderemo 10' a Desenzano dove ci agganciamo e dove ritroviamo Massimo del nostro Team. Le temperature salgono con dei fantascientifici 13° a Riva del Garda che a Malcesine sono però diventati 7°. A Lazise io e Andrea svoltiamo direzione Pastrengo per fare rientro a Verona mentre molti del gruppo si dirigono al parcheggio macchine.







Meteo che ha invogliato a pedalare sicuramente e per essere la 3^ uscita dell'anno - a 2 settimane dalla positività al Covid (seppur asintomatico) - devo ammettere che di legna in cascina oggi ne ho messa parecchia. Buona la condizione, addirittura in avanti rispetto all'anno scorso. Oggi non ho fatto foto per un problema tecnico ma ci hanno pensato Andrea (C) e Massimo + Roberto (L) per quella di gruppo (parziale) a Torbole. 





Chiudo con 190 km e 930 mt+













Cardio con 150 bpm di media e 181 max











Cadenza media di 83 rpm


Keep in touch!


domenica 16 gennaio 2022

Cactus Chronicles: settimana ciclistica del nuovo anno prosegue in quarantena (10 - 16/1, 2022)

Bookmark and Share














Proseguono le sessioni indoor causa quarantena. Non vedo l'ora di uscire in bdc come ho sempre fatto, il freddo non è mai stato un problema. Tengo comunque la gamba calda, ci sarà poi modo di farle girare nel mondo reale. Questa settimana sarà dedicata alla cadenza e la prossima spero di poter rivedere il lago.

Lunedì 10 gennaio

Si prosegue sui rulli  (BigRingVR: Lac de Saint Point, France). 



Nel frattempo ho inserito alcuni esercizi, con cambi di ritmo sessione durante. 





Chiudo con 50 km e 468 mt+













Cardio con 123 bpm di media e 142 max











Cadenza media di 88 rpm

Martedì 11 gennaio

Sessione indoor (BigRingVR: Cape Whale Coast, South Africa)













Indoor che rimane comunque allenante seppure mai come outdoor. 





Chiudo con 45 km e 386 mt+













Cardio con 133 bpm di media e 147 max











Cadenza media di 91 rpm

Mercoledì 12 gennaio

Impegnativa sessione indoor (BigRingVR: Tour of Bay of Plenty, Stage 1, New Zealand) su una distanza maggiore e con inserimento di cambi di ritmo e di cadenza. 



Dignitosamente demolito. 





Chiudo con 65 km e 241 mt+













Cardio con 131 bpm di media e 158 max











Cadenza media di 91 rpm

Giovedì 13 gennaio

Si prosegue coi rulli (BigRingVR: Val Sarentino, Italy) 



Mai mollare la presa.





Chiudo con 41 km e 4 mt+













Cardio con 133 bpm di media e 157 max











Cadenza media di 100 rpm

Venerdì 14 gennaio

Sessione dedicata a lavori in salita  (BigRingVR: Jugowska Pass, Poland) con due giri del percorso.













Sensazioni tutte da verificare con le salite nel mondo reale. 





Chiudo con 30 km e 809 mt+













Cardio con 127 bpm di media e 143 max











Cadenza media di 81 rpm

Sabato 15 gennaio

Sessione sui rulli (BigRingVR: Boreas Pass, USA) anche oggi dedicata ai lavori in salita con cambi di cadenza. 













Spero domani sia l'ultima sessione indoor perché mi sarei rotto i marroni di stare chiuso in casa. Comunque la settimana prossima è previsto bel tempo quindi...avanti tutta





Chiudo con 30 km e 268 mt+













Cardio con 134 bpm di media e 150 max











Cadenza media di 77 rpm

Domenica 16 gennaio

Sessione sui rulli (BigRingVR: Col de la Sausse, France) che spero sia l'ultima in quanto domani ho il tampone di fine quarantena. 













Sessione che mi vede fare la salita del Col de La Sausse con 80 rpm di media, il ritmo in salita che preferisco e dove rendo di più.





Chiudo con 20 km e 464 mt+













Cardio con 134 bpm di media e 150 max











Cadenza media di 80 rpm


Keep in touch!