SEZIONI DEL BLOG

domenica 27 novembre 2022

Cactus Chronicles: Settimana ciclistica con i primi riscontri dei lavori di forza (21 - 27/11, 2022)

Bookmark and Share













Lunedì 21 novembre

Uscita bdc che inizia a metà mattinata, attendendo che salgano un pelino le temperature che al mattino cominciano ad essere frizzanti. Direzione lago passando per Sandrà e Colà, poi vado a Bardolino a prendere la prima salita, il Pigno. A seguire Valpolicella bassa fino a San Floriano quindi a Valgatara vado a prendere la Masua e a seguire il Gigi. Discesa fino a Verona e poi prendo l'ultima salita, le Torricelle da via Marsala. Giornata di lavori in salita spingendo il 40x21/23/25. 





Meteo tendente al freddo nonostante il sole, seppur meglio sul lago ma da Negrar in poi il mio Sigma segnava 6°. 





Chiudo con 93 km e 1328 mt+

Mercoledì 23 novembre

Uscita bdc in ottica esercizi di forza infrasettimanali. Si prende chiaramente il muletto che con i suoi rapporti (54/40 x 11/28) assolve il compito previsto. Direzione lago via Bussolengo e Calmasino e sarà lungolago fino a Pai. Gambe di ghisa per via dei lavori di forza fatti lunedì in Valpolicella e una volta ritornato a Torri del Benaco prendo per Albisano (rotonda) per un'altra serie di esercizi di forza che immolano definitivamente le gambe agli Dei della Pedivella. Proseguo per Marciaga, Castion, Affi, Bussolengo e quindi Verona. Bellissima giornata di sole che sul lago regala almeno 3° in più anche se l'aria è comunque tendente al freddo. 






Alla fine gambe divelte e cardio senza lode.





Chiudo con 101 km e 844 mt+

Sabato 26 novembre

Uscita bdc col Team che ci vede affrontare alcune salite "classiche" nell'Est veronese. RV a Vago dove ci ritroviamo in 8 (7+1 ospite) alle 1030, in un orario che mano mano che aumenterà il freddo ci vedrà poi partire attorno alle 1200. Direzione Soave per andare a prendere la prima salita, quella di Castelcerino che funge da riscaldamento motori. Discesa a Montecchia di Crosara e quindi Roncà, dove si prende la seconda salita di giornata, quella del Monte Calvarina (PR) che ci porterà in provincia di Vicenza. Si scende ad Arzignano quindi Chiampo, dove andiamo a prendere l'ultima vera salita di giornata, quella del Passo della Mona (PR). A seguire si arriva a San Giovanni Ilarione tornando quindi in provincia di Verona. Prenderemo in direzione di Monteforte d'Alpone, Colognola ai Colli e Verona. Bellissima giornata di sole seppur non calda alla partenza ma ci hanno pensato le salite. 


















Lato condizione credevo di essere in sofferenza salite durante per i lavori di forza infrasettimanali ma nella realtà ho fatto ottimi PR. Quindi alla fine devo dire... buone le gambe e buono il cardio. 





Chiudo con 109 km e 1508 mt+


Keep in touch!

domenica 20 novembre 2022

Cactus Chronicles: Settimana ciclistica di autunno inoltrato (14 - 20/11, 2022)

Bookmark and Share




















Lunedì 14 novembre

Uscita bdc che vede dirigermi al Gpm del Passo dello Sceriffo via Castion e San Zeno. Partenza con strade bagnate e con pioggia molto leggera che mi farà compagnia fino a Cavaion per poi cessare. A Castion passo dal 54 al 40 e si comincia nuovamente con gli esercizi di forza fino al Gpm. A San Zeno di Montagna breve deviazione per andare al punto panoramico delle Fasse per poi ritornare a San Zeno e proseguire per il Passo. A seguire Pineta Sperane, San Zeno, Albisano e Garda dove oramai il sole aveva preso il posto delle nuvole. Sarà la volta di Bardolino, Calmasino, Bussolengo e Verona. Temperature che sono passate dai 7° ai 12°. 





Gambe cotte al punto giusto e che avevano ancora scorie delle pontare fatte con ritmo sui Colli Berici.





Chiudo con 101 km e 1251 mt+

Mercoledì 16 novembre

Uscita bdc che mi vede superare i 15.000 km pedalati da inizio anno, quindi l'ultimo obiettivo minimo annuale oltre ai 150.000 mt+, già superati tempo fa. Attendo che smetta di piovere per partire poi controllo che il radar meteo non segnali pioggia e con il muletto da allenamento parto direzione Lazise via Bussolengo e Colà. Paesaggi spettacolari ma anche temperature attorno agli 8° mi consigliano di rimanere sul lago ma quando arrivo a Torri del Benaco i gradi sono 11 quindi è tempo di mettere il 40 e fare gamba almeno fino al Bivio. Poi l'appetito vien mangiando e arrivo al Passo dello Sceriffo dove trovo 6° ma anche un foliage spettacolare fino a Lumini ed oltre. Gambe che hanno lavorato dignitosamente in salita spingendo il 40x23/25/28. Buono il cardio. 







Al gpm scendo a Caprino e quindi Affi, Settimo, Bussolengo e Verona. 





Chiudo con 106 km e 1254 mt+

Sabato 19 novembre

Uscita bdc con il Team che ci vede partire dalla Diga del Chievo con temperature attorno ai 5° che impongono di coprirsi ma non troppo perché poi le temperature erano destinate a salire. Siamo in 5 a dirigerci verso il lago senza un percorso preciso ma decidendo...sul tamburo. Decidiamo di arrivare a Torri, poi di salire al Bivio, anzi no... a San Zeno, anzi no... al Passo dello Sceriffo. Poi sarà la volta della Valpolicella Bassa...e di rientrare a Verona con 13° circa. 






Gambe stanchine dei lavori infrasettimanali ma va bene cosi. 





Chiudo con 101 km e 1016 mt+


Keep in touch!

domenica 13 novembre 2022

Cactus Chronicles: Settimana ciclistica con il debutto del 54/40 (7 - 13/11, 2022)

Bookmark and Share












Lunedì 7 novembre

Uscita bdc che vede esordire la corona del 40, sostituendo la 36 precedentemente montata e che completa le 3 fasi di upgrade del muletto. Dopo il montaggio delle pulegge da 17 sul nuovo deragliatore (fase 1), è stata la volta della corona del 54 (fase 2) e quindi della corona del 40 (fase 3). Spesa contenuta (Aliexpress) per un muletto declinato a lavori specifici infrasettimanali. Dopo un mese dove ho ho fatto gamba col 54 e che ha portato già a buoni riscontri, ecco che oggi inizio le salite usando il 40. Quale migliore salita se non una panoramica Torri - Albisano -San Zeno - Passo dello Sceriffo? Il pacco pignoni 11/28 alleggerisce leggermente il lavoro muscolare e il 40-28 è all'incirca il 36-25 ma seppur con sviluppo metrico simile rimane comunque leggermente più impegnativo. Comunque la gamba gira bene, non si bada ai PR ma a fare gamba e sarà il leitmotiv dei lavori infrasettimanali riservandomi la Basso per il fine settimana e le uscite con la squadra. Giornata stupenda anche se fresca alla partenza, con 10° che permettono l'estiva rinforzata con gambali, intimo tecnico a maniche lunghe e lo smanicato (antivento al seguito). 






Gambe e cardio dignitosi in ragione degli specifici lavori. 





Chiudo con 103 km e 1304 mt+

Mercoledì 9 novembre 

Uscita bdc che mi vede andare in zona lago come da mia tradizione autunno-invernale. Il Trip Hop mi accompagna dall'auricolare dx e Morcheeba, Massive Attack e Portishead scandiscono i tempi dell'allenamento che mi vede passare dal 54 al 40 una volta iniziata la salita Torri - Albisano (bivio). Gamba che si anestetizza tra le due corone, giocando sui pignoni tra il 23 ed il 28. 





Meteo uggioso ma comunque affascinante e se la temperatura è tra un massimo di 11° ed un minimo di 7°... non prendo pioggia, il che è tutto positivo. 





Chiudo con 101 km e 988 mt+

Sabato 12 novembre

Uscita bdc spesa sui Colli Berici dal punto di vista altimetrico, con un a/r Verona - Lonigo lungo la Provinciale. Ci ritroviamo in 9 (8+1 ospite) alle 4 Strade e prenderemo per Lonigo lungo la Provinciale con Ago (ex Team) che incrociamo e ci fara' compagnia fino a Lonigo. Una volta a Lonigo inizia un percorso fatto di salite e discese in successione e che oltre a far alzare la temperatura corporea mettono a dura prova le gambe di tutti. Ritorneremo a Lonigo in senso antiorario per poi proseguire per Verona. Meteo nuvoloso e freddo sopratutto alla partenza con circa 5° che addomesticheremo pedalando e poi spariranno una volta sui Berici in ragione del percorso. Rientro con circa 11°. 






Gambe da fine stagione ma ancora dignitose. 





Chiudo con 124 km e 1512 mt+


Keep in touch!