ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING : 22/7, 2017 (DALLE 0630)

LIVE TRACKING : 22/7, 2017 (DALLE 0630)
CLICCA PER ACCEDERE

venerdì 31 marzo 2017

Cactus Chronicles: uscita bdc con il Vegvisir (31/3, 2017)

Bookmark and Share

Uscita bdc medio lunga in una giornata di ferie per impegni nel pomeriggio ma che mi vede libero tutta la mattina e oltre...quindi nuovamente in bdc.
Ieri sera ho fatto il mio 8° tatuaggio e sul polpaccio sx ora c'è un Vegvisir, un simbolo che ho sempre voluto fare ma attendevo il momento mentale giusto (a chi interessasse saperne di più, in fondo al post una breve spiegazione).
Torniamo all'uscita bdc.
Alle 0800 sto già pedalando, direzione Ponte Pietra, Lungadige Attiraglio, Ponte Catena.
Sono in estiva con manicotti, non ho nemmeno lo smanicato al seguito e per coprirmi meglio per un'oretta, ho messo sotto la maglia una pagina di giornale, un metodo di altri tempi.
La giornata si preannuncia spettacolare, con sole e cielo blu e per le temperature basta solo attendere che comincino ad alzarsi.
Ponte del Chievo, e alla ciclabile del Biffis aggancio passistone stradista con il quale mi do il cambio fino ad arrivare alla svolta per Bussolengo, dove lui tira dritto ed io verso l'ospedale e quindi a riagganciare la ciclabile direzione Rivoli.

Pedalo a ritmo regolare e a Ponton mi aggancia un duo di stradisti con il quale pedalo per il tratto che ci porterà a Rivoli.
Facciamo la salita insieme e poi al gpm si fermano per un bisogno fisiologico  ed io proseguo.
Un paio di curve dopo evito per un soffio un grosso serpente e faccio in tempo a fotografarlo prima che sparisca nel bosco.

La sosta permette al duo di riagganciarmi ma la compagnia dura poco perchè a fine discesa loro svoltano direzione nord mentre io prendo per il lago.
Sarà la volta di Affi, Albarè, Costermano e Garda.
Proseguirò per Torri del Benaco e poco prima di Castelletto di Brenzone faccio dietro front.

A Torri svolto per prendere la salita che mi porterà ad Albisano e successivamente a San Zeno di Montagna, dove faccio veloce pit stop per una coca.
Giù in discesa direzione Castion, Albarè, Affi.
Riaggancio la ciclabile che mi riporterà a Verona e non mi faccio mancare la salita delle Torricelle.
Arrivo a Borgo Santa Croce e chiudo con 125 km e 1000 mt scarsi di ascesa accumulata.

Cardio che racconta di 152 bpm di media e 180 max.

Ora vediamo il meteo domenica mattina. 
Se ci sarà bel tempo sarà bdc, altrimenti mtb
Keep in touch!
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Vegvisir
Si tratta di un simbolo nordico il cui scopo sarebbe quello di aiutare chi lo porta a non perdere la via, in senso sia fisico che spirituale. 
Pare che venisse tracciato sulle navi per non perdere la rotta e sapersi orientare anche con il cattivo tempo, ma si dice anche che fosse impresso dai guerrieri con la saliva o con il sangue nella parte interna del proprio elmo.

Nessun commento:

Posta un commento