ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING : 25/11, 2017 (DALLE 0830)

LIVE TRACKING : 25/11, 2017 (DALLE 0830)
CLICCA PER ACCEDERE

domenica 17 settembre 2017

Cactus Chronicles: ritorno della bdc sul lago, tra nuvole e pioggia (17/9, 2017)

Bookmark and Share

Uscita bdc che mi vede fare ritorno sul lago (di Garda) dopo la sosta estiva, in ragione del traffico che rendeva - io reputo -  il lungolago poco sicuro per uno stradista.
Le previsioni meteo del mattino dicono assenza di pioggia ed il radar Arpav conferma ma la pioggia leggera, a causa della bassa riflettività, non viene quasi vista dal radar.
Alle 0800 circa parto, ci sono 14° e verso ovest le nuvole sono minacciose,
Verona, Diga del Chievo, Ciclabile del Biffis, Bussolengo, Strappo del Flover e lunga discesa che mi porterà a Lazise, sul lago.
Inizia a piovigginare.
Rispetto alla norma, meno stradisti ma comunque non sono certo l'unico.
Proseguo per Bardolino (foto dal pontile) e poi proseguo direzione Garda e Torri del Benaco.
La pioggia, sempre leggera, va e viene e non da fastidio.
Ho manicotti e smanicato, non soffro il meteo.
Poco prima di arrivare a Torri, metto in tacca di mira uno stradista a cui mi avvicino sempre più e che poi gira direzione Albisano.
Bene, ho la motivazione.
Gli arrivo sotto e insieme, en danseuse,  ci facciamo 3/4 della salita inseme con lui che allunga di qualche decina di metri quando spiana e io che mi faccio sotto in salita.
Capisco che ne ha più di me, è sulla trentina, tirato il giusto.
Sull'orizzontale c'è scritto Walter, il Team è della Valpolicella
Foto al volo (per privacy, versione disegno a mano)

Ai -2 km dal gpm (bivio per San Zeno) agganciamo un gruppo di una decina di stradisti e si scatena la cicloignoranza di alcuni, me compreso.
Scappa il Walter che riaggancia uno davanti, poi mi supera uno ed io riaggancio quello superato dal Walter e negli ultimi 100 mt è un continuo mettere rapporti duri..ed arrivare appaiati.
Spettacolo....un cenno del capo, un ciao rubato al recupero e poi ognuno per la propria strada.
Mi dirigo verso Affi e a Castion aggancio uno stradista di Maratona delle Alpi vestito e con cambi regolari arriviamo ad Affi dove ci salutiamo.
Rispunta il sole, tra le nuvole.
Proseguirò per Bussolengo, Diga del Chievo e Verona arrivando a casa via la Salita delle Torricelle.

Chiudo con 90 km e 746 mt+.

A casa carico i dati del gps su Strava che mi restituisce due PR che mi regalano un sorriso.
Innanzitutto il più importante - visto che adoro questa salita - ovvero il nuovo PR (25' 28")  sulla Torri - Albisano, che abbassa di 3'44" il precedente

e poi altro PR (6' 08") sulla Salita dell Torricelle, che abbassa di 12" il precedente.

Mi sta venendo il dubbio che con la vecchiaia rendo maggiormente con temperature più basse,
Boh...o forse è solo un momento positivo della stagione...chissà...
Devo comunque ammettere che da quando carico i dati delle uscite bdc su Strava (non carico i dati mtb), ho maggior motivazione a cercare di abbassare i miei PR sui tratti che preferisco, in particolare alcune salite
Dopotutto faccio gara su me stesso, cercando di limitare i danni dell'ineluttabile decadimento fisico.
Prossimo fine settimana dovrebbe andare in scena una bella ed impegnativa escursione in mtb con Luca (P), Ale (S) e Roby (G), sempre che non venga un meteo impossibile.
Ieri Ale usciva in mtb sulle colline a nord.
Foto dalle Spianè, presso Moruri.

Keep in touch!

Nessun commento:

Posta un commento