ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING : 26/7, 2017 (DALLE 0830)

LIVE TRACKING : 26/7, 2017 (DALLE 0830)
CLICCA PER ACCEDERE

venerdì 20 gennaio 2017

Cactus Chronicles: mtb tra illusioni e scelte sbagliate (20/1, 2017)

Bookmark and Share

Uscita mtb lungo un percorso che nella carta mi avrebbe dovuto far divertire ma che alla fine è una sequenza di scelte sbagliate, figlie dell'illusione che il terreno sarebbe stato migliore di quello della settimana scorsa.
Partenza da Verona e a seguire Montorio, seguendo il corso del Fibbio... e già li dovevo farmi delle domande, in quanto il corso d'acqua è ghiacciato.

Prendo la salita che mi conduce al Bivio della Carbonara e a seguire Palazzo Camuzzini.

Si scende verso Marcellise, a seguire Cao di Sopra e vado a prendere la salita che mi condurrà ai piedi del Monte Senon.
Scelgo di andare a prendere la Discesa della Valfredda illudendomi di potermi divertire ma si trasformerà in una discesa da brividi lungo la schiena, sopratutto a cavallo del piccolo guado e fino all'aggancio col bitume.

Slalom tra i tratti ghiacciati, non vedendo l'ora di arrivare al bitume ma il ghiaccio è ovunque e scendo attendendo una scivolata che non avverrà. 




































Foto prese dal video di giornata, di certo non mi sono fermato a fare le foto della discesa.
Arrivo miracolosamente in sella, con un insieme di fortuna e di giusta scelta delle linee da percorrere.
Arrivo al bitume e quindi a Mezzane e vado a prendere la salita su asfalta verso Castagnè ma per poco perchè prendo la Salita della Valle dei Mulini.

Ma oggi non ne azzecco una, perché a parte l'illusione iniziale testimoniata dalla foto sopra - estratta dal video - non appena inizio a salire, ritrovo interi tratti ghiacciati.

Che due grandissimi marroni!
Arrivo comunque al bitume che in ripida salita mi porta alla Croce di Legno e quindi a Castagnè, dove la fontana ghiacciata sintetizza in toto le mie scelte
Scarto l'idea di fare la discesa verso le Rive Bianche e arrivare al Pian via Monte di Mezzane -  il rischio ghiaccio è alto in certi tratti - quindi bitume fino al Pian e poi vado a prendere lo sterrato verso Torretta Orti e a seguire discesa verso Mezzavilla

Scarto l'idea di passare per le Ferrazze e a Palazzo Camuzzini riprendo il percorso dell'andata.
Arrivo a Montorio e a seguire Verona.

Chiudo il giro con 35 km e 780 mt+ di ascesa.

Cardio con valori bassi, bpm medio di 141 e max 175.

Ora vedo di uscire domenica ma non so ancora se in mattinata o primo pomeriggio.
Keep in touch!



Nessun commento:

Posta un commento