ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING IL: 23/6/2017 (1300-1800)

LIVE TRACKING IL: 23/6/2017 (1300-1800)
CLICCA PER ACCEDERE

sabato 22 ottobre 2016

Cactus Chronicles: Trespass mtb in Lessinia (22/10, 2016)

Bookmark and Share

Unica uscita mtb della settimana, che doveva per mia scelta essere il meno banale possibile e visto che le temperature in quota sono ancora umane, decido di pedalare nuovamente in Lessinia e lasciare le colline per l'inverno inoltrato.
La ristrutturazione è ancora in itinere, quindi poco tempo libero in settimana per pedalare e decido di sfruttare le ore di luce sin dal primo mattino.
Alle 0745 sono già sui pedali con partenza da Contrada Tommasi, dove ho parcheggiato la macchina.
Il solè è sorto da poco ed il passaggio tra il buio e le prime luci è stato rapidissimo.
Sull'unica auricolare, in loop e sottofondo, l'album "Trespass" dei Genesis (quelli veri, con Peter Gabriel). 
Musica, colori e panorami che fanno sognare.

2 gradi alla partenza, pedalare serve a far andare via il freddo ma i primi 10' sono fastidiosi, vuoi perchè sei appena partito, vuoi perché non ti puoi vestire più di tanto, per evitare di sudare troppo.
Direzione nord, lungo i trail che conducono verso il Monte Corno.

Un susseguirsi di tratti che sembrano dei quadri  
Le foto le scatto velocemente, il freddo obbliga a perdere pochissimo tempo.

In quota il vento, oltre a raffreddare, sposta velocemente le nuvole. 
Raggiungo il primo Gpm non senza veder passare 3 caprioli a circa 20 metri da me, con il leggero vento a me contrario che porta via il rumore delle mie ruote grasse e che mi permette di sorprenderli. Peccato che non faccia in tempo a fotografarli al volo.
Arrivo nei pressi di Cima Borghetto

e quindi prendo in direzione est, arrivando a Sega di Ala, dove inizio la lunga salita che mi porterà a Bivio Castelberto passando per Malga Lavacchione e Malga Coe di Ala.

Il cielo è più sgombro di nuvole, le temperature sono salite e il sole illumina la Lessinia.
Dal Bivio Castelberto a Malga Lessinia e dopo un breve tratto in bitume, prendo per Malga Roccapiano e arrivo a Passo Fittanze, che supero per dirigermi verso sud, superando Contrada Crosoni, Contrada Grola, Cà del Corno e quindi arrivare ai Tommasi.

Chiudo on 34 km e 1168 mt+ di ascesa, con i primi 1000 mt+ fatti negli iniziali 19 km.

Bpm medio di 140 e max 174.
Mi sono veramente divertito e partendo presto ho fatto ritorno a casa in tempo per lavare la mtb e pranzare in famiglia.
Un saluto ad Alessandro, convalescente dall'operazione al ginocchio, che leggendo il post potrà virtualmente pedalare anche lui ed un in bocca al lupo a Luca e Baba, che settimana prossima in coppia parteciperanno alla 2^ tappa dell' XC Running.
See ya!

4 commenti:

  1. Ciao Cactus, bel giro panoramico (belle foto) e ance rapido visto che in una mattina hai completato il percorso. I Genesis prima maniera sono anche i miei preferiti per cui ho condiviso il connubbio mtb in musica anni 70..
    Ti mando una mail in privato per vedere se possiamo combinare per l'ultimo sabato con ora legale..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Mi è sempre piaciuto il progressive anni 70.
      Vado a leggere mail :D

      Elimina
  2. il"solito" bel giro,anche questa volta,non hai trovato
    "traffico"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difficile trovare traffico di mtb partendo all'alba già in montagna ;)
      Rife il giro, la Lessinia in autunno è una cartolina, difficile sbagliare :D

      Elimina