ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING : 28/7, 2017 (DALLE 0830)

LIVE TRACKING : 28/7, 2017 (DALLE 0830)
CLICCA PER ACCEDERE

domenica 19 giugno 2016

Cactus Chronicles: mtb e comunisti (19/6, 2016)

Bookmark and Share

Uscita pianificata come ogni settimana, che mi vede sfruttare, come tanti altri bikers, almeno due giorni pedalati.
Lo stop di 3 mesi da dicembre a marzo per problemi al ginocchio, l'operazione del 4/3 e le uscite in bdc fatte dall''1 aprile, mi hanno lasciato fame arretrata di ciclismo praticato, sopratutto di mtb. 
Una volta ripreso la mtb e riassaporato emozioni solo sopite, non è di certo il meteo che mi impedisce di pedalare.
Questa mattina, alle 0830, rv con Ale in via Fincato qui a Verona.
Alle 0730 mi messaggia dicendomi che a Belfiore sta diluviando, qui pioviggina.
Lui che si divide tra Belfiore e la Lessinia Orientale ha dei dubbi...
Ma gli dico che non è vero..."è solo un'invenzione dei comunisti", un inganno studiato per impedirci di uscire...
Ale non è convintissimo ma alle 0830 si presenta al rv.
Il piano comunista è perfetto e ci fa credere che piova ininterrottamente e, per non destare sospetti, indossiamo antipioggia ed un copricasco.
Sappiamo che c'è il sole...ma facciamo finta di niente, stiamo al gioco.

Da Verona a Montorio, poi la salita Legend che porta all'ex galoppatoio e prendiamo in direzione Pian dove prendiamo il bitume fino a Castagnè.
Questi comunisti si sono organizzati bene.
Si potrebbe pure credere che il cielo sia plumbeo, minaccioso e gonfio di pioggia.

Merito degli effetti speciali made in Patto di Varsavia...
A Castagnè prendiamo in direzione Caiò via sterrato.
L'effetto speciale di pioggia battente e temperatura di 11° sembrano veri.
All'improvviso incrociamo una coppia con il cane, anche loro non ci sono cascati e sono usciti per un giro.
Bravi, dei patrioti...
Arriviamo a Monte Castelletto, gpm di giornata, e per sterrati arriviamo a Contrada Peroni e quindi riprendiamo il bitume fino a Castagnè e arriviamo al Pian.
Sarà sterrato fino a Montorio con effetti speciali di pioggia battente veramente degni di nota.
Riprendiamo il bitume, arrivando a Verona.

Chiudiamo il giro con 34 km e 775 mt+, 

All'arrivo un sole che spacca le pietre ma che i rossi fanno credere che non ci sia.
Anche l'effetto bagnato su mtb, vestiti e scarpe è da professionisti.
Ma è solo finzione, noi oggi sapevamo che la pioggia era un'invenzione dei comunisti...
See ya!

2 commenti:

  1. x fotuna che e' arrivata la "finta" pioggia...
    altrimenti,sarebbe stata la solita "noiosa"
    uscita domenicale...

    RispondiElimina