ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING : 13/8, 2017 (DALLE 0800)

LIVE TRACKING : 13/8, 2017 (DALLE 0800)
CLICCA PER ACCEDERE

giovedì 17 settembre 2015

Stop to recover from my injured right knee.

Bookmark and Share

Ultima pedalata il 30 di agosto, poi un paio di giorni dopo mi sveglio col ginocchio destro gonfio e dolorante.
Vado dal dottore e mi prescrive antinfiammatori, riposo di 7 giorni e risonanza magnetica +  radiografia.
Sto una settimana a casa e tra Voltaren in bustine, impacchi di argilla, ghiaccio sulla parte gonfia, pastiglie e gel all'arnica (antinfiammatorio naturale), la situazione migliora nettamente.
Il ginocchio si sgonfia, riesco a flettere bene la gamba anche se non sono di certo in grado di pedalare.
Venerdì pomeriggio vado con Ale al Cosmobike.
In realtà mi era stato chiesta una mano per aiutare Luca (P) che sovraintendeva il Test Day sulle Torricelle ma il ginocchio non mi permetteva una lunga giornata in piedi.
Alla fine nemmeno una passeggiata di qualche ora in fiera....
Morale: la mattina dopo, mi sveglio messo peggio della settimana prima. 
Il ginocchio è molto gonfio e dolorante, faccio fatica a piegare la gamba.
Torno al lavoro ma resisto tre giorni con gli antidolorifici, la notte mi sveglio in continuazione.
Prendo due giorni di ferie (giovedì e venerdì) e organizzo la vista dall'ortopedico.
Ritiro oggi i risultati della rx e risonanza che riportano quanto segue:

Radiografia

Referto: 
Trofismo osseo regolare per l'età del paziente. 
Regolari i rapporti articolari. 
Rotula in sede con appuntimento artrosico del polo superiore.  
Non lesioni ossee focali.

Risonanza Magnetica

Referto:
Non alterazione del segnale a carico del midollo osseo endo spugnoso dei capi femorale e tibiale. 
Al compartimento ANTERIORE la superficie articolare rotulea e la troclea femorale presentano alterazione della limitante condro cortico spongiosa con dimensioni di pochi mm e significato condromalacico. 
Regolare il tendine rotuleo.
Al compartimento MEDIALE la fibrocartilagine meniscale, al corno posteriore e al corpo, presenta piccoli focolai di alterato segnale da fatti degenerativi.
Il legamento collaterale è lievemente ispessito in corrispondenza della inserzione femorale.
Al compartimento LATERALE non lesioni capsulo-menisco-legamentose. 
Al compartimento CENTRALE normali per spessore e struttura i legamenti crociati. 
Abbondante falda fluida endosinoviale. 

Pensieri....
Comincio a ragionare.
90.000 mt di dislivello positivo fatti in 8 mesi devono avere inciso parecchio. 
Tra escursioni dure in mtb e salite dure in bdc... forse ho esagerato


La visita ortopedica
Visita a Borgo Trento, Polo Confortini, in libera professione, senza l'attesa di una settimana prevista via Cup.
Infiammazione del ginocchio probabilmente da sovraccarico.
Controllato anche funzionalità articolare e dei legamenti, tutto ok.
Mi ha aspirato 85 cc di liquido (80 cc sarebbe da pronto soccorso,  mi ha detto).

La cura
Antinfiammatorio per qualche giorno.
Riposo assoluto a casa per 7 gg.
Visita di controllo tra 15 gg.

Tempi di recupero funzionale
Una settimana.

Ritorno previsto in sella
Tra 15 gg posso pedalare la bdc, sul piano.
Se tutto ok posso riprendere la mtb tra un mese con difficoltà crescente.

Conclusioni. 
Ero orientato ad una diagnosi peggiore (qualche mese di stop) quindi vedo il bicchiere mezzo pieno, anzi tre quarti pieno.
Ora prima di risalire in sella faccio la visita dal biomeccanico per il posizionamento sulla nuova mtb.

See ya!

8 commenti:

  1. quando tornerai in sella,alla nuova MTB,sarai completamente
    rigenerato e pronto x dei raid "tranquilli".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I raid non sono mai tranquilli ma per quelli se ne parlerà nel 2016. Per dei bei giretti autunnali, sicuramente...

      Elimina
  2. Magari noi abbiamo tempi di reazione che si dilatano col passare del tempo ma le infiammazioni sono parte integrante della vita di uno sportivo.
    A presto, in sella of course.

    RispondiElimina
  3. Gracias :D
    Si tratta solo di attendere un paio di settimane per la bdc ed un mesetto per la mtb.
    Non è un problema...visto che c'è la soluzione ;)
    Ad Maiora!

    RispondiElimina
  4. Ossario ha scritto :"Auguri per una rapida ripresa dell'attività fisica. Sono anch'io in procinto di ordinare una MTB full carbon 29 da trail, 11x2 guarnitura 36/24 (forse è la stessa bici?). Il problema è che non è possibile provarla perchè l'edizione 2016 non è ancora sul mercato. Mi tocca prenotarla senza poterci montare su per verificare la taglia. Al cosmo bike di Verona c'erano solo taglie medie. Dato che sono alto 1,85cm, cavallo 89 sono al limite tra le taglie L e XL, opterò per una taglia L sperando di non sbagliare. Che ne pensi, è un azzardo? "

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie per gli auguri!
      Rife la misura della tua nuova mtb starei su una L piuttosto che XL.
      Una L è una una 20/21 pollici e con cavallo 89 sei sulla L non su una XL (cavallo tra 91 e 94). Se rischio deve essere prenderei la L e non la XL, poi io preferisco un telaio più piccolo che più grande ma.... de gustibus.

      Elimina
  5. Grazie Cactus, la tua opinione mi conforta, non avevo collegato la relazione L : 20-21 pollici dato che il costruttore a cui mi riferisco (Scott) utilizza le misure S-M-L-XL e non i pollici.
    Per quanto riguarda la tua diagnosi, non sottovalutare gli iniziali segni di condromalacìa, sebbene la bicicletta sia la migliore attività fisica per le ginocchia, sono segnali di sovraccarico che indicano che dopo una certa età c'è bisogno di maggior tempo di recupero rispetto a un ginocchio di un ventenne, altrimenti si usura la superficie cartilaginea e si accellerano i processi artrosici. Lo dico a ragion veduta sia perchè ho lavorato 40 anni in Ortopedia e anche perchè avendo qualche anno di più, noto che i miei tempi di recupero non mi consentono piu di mettermi a pedalare o correre tutti i giorni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ossario dei consigli. Anch'io mi sono reso conto che l'età dilata il recupero...anche quando si sta bene. Ho intenzione di recuperare per bene prima di pedalare decentemente e comunque senza caricare anzitempo. Un saluto!

      Elimina