ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING : 13/8, 2017 (DALLE 0800)

LIVE TRACKING : 13/8, 2017 (DALLE 0800)
CLICCA PER ACCEDERE

domenica 4 gennaio 2015

Mountain bike not so wide of the mark (4/01, 2015)

Bookmark and Share

Uscita mtb in compagnia di Ale lungo un percorso che intendevo rifare a distanza di tre anni, per quanto riguarda taluni tratti. 
E' ad ovest che ci dirigiamo, prendendo da Verona inizialmente la ciclabile sterrata della Valpantena fino ad arrivare a Grezzana. 
Quindi si sale lungo lo sterrato che ci porta verso Villa Arvedi, e si prosegue per sterrati fino alle Case Vecie via Buffetto. 

Ecco che prendiamo in direzione Montecchio, Monte Sarte, Monchetto, Pozze, Masetto, Monte Tosato, Monte Cossa, Monte Ongarine, Monte Crocetta, Quinzano e rientro a Verona.
Queste le località principali toccate oggi.
In realtà avremmo voluto passare al ritorno per il Monte Arzan (e a seguire Quinto e Verona) invece di fare ritorno a Verona via Quinzano ma a quel punto abbiamo preferito come sempre rispettare le disposizioni dei rispettivi Ds che ci aspettavano per pranzo.
Ma alla fine, buona parte di quanto previsto era stata fatto.
Alcuni tratti impegnativi dal punto di vista tecnico in ragione dell'umidità, della neve, ghiaccio e dallo smosso causato dal passaggio in particolare delle moto (cross/trial) e non ultimo del fango, che non guasta mai.

Per il resto il percorso si presenta tosto in diverse punti in quanto non ci sono mai dei momenti di vero relax se non i collegamenti tra le varie sezioni.
Passiamo diversi tratti delle Benini passate ed altri conosciuti negli anni ma non battutissimi da scrivente e che regalano sempre grande soddisfazione nel percorrerli.


Sempre bello prendere i sentieri in direzione del Monte Ongarine e arrivare alla discesa tecnica del Monte Crocetta saggiando le proprie capacità tecniche e la risposta della propria mtb.


Chiudiamo il giro con 41 km abbondanti e 800 mt scarsi che poco raccontano se non si tiene conto del terreno sul quale abbiamo poggiato le nostre ruote e del lavoro muscolare effettuato per stare sempre in spinta dando trazione alla nostra ruota posteriore.

Lato cardio, non abbiamo mai veramente spinto, conservandone sempre, in quanto personalmente sarà dalla fine di gennaio che comincerò a spingere gradualmente sempre di più ma oggi molti tratti hanno richiesto un extra che ha di fatto spinto la pompa cardiaca a fare qualche sforzo maggiore.
Il cardio di giornata quindi restituisce un bpm medio di 146 e max di 183.

See ya!

1 commento:

  1. nell'uscita odierna,non ci siamo fatti mancare nulla...ne in salita,ne in discesa. abbiamo pure incrociato gruppi di cacciatori e di gente a cavallo. bello vedere famiglie con banbini piccoli,fare trekking, in prossimita' del monte crocetta.

    RispondiElimina