ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING IL: 23/6/2017 (1300-1800)

LIVE TRACKING IL: 23/6/2017 (1300-1800)
CLICCA PER ACCEDERE

venerdì 14 novembre 2014

#mtb #full #reggisellatelescopico #rockshox #reverb #100mm

Bookmark and Share

Dopo un anno ad abbassare la sella ecco che finalmente arriva sulla mia Full il reggisella telescopico. 
Posto come priorità 1 all'inizio dell'anno, è passato in priorità 2 quando la forcella ha cominciato a non lavorare come doveva e si era materializzata la necessità di doverla sostituire. 
Dopo diversi tentativi di metterci le mani, che solo parzialmente avevano risolto il problema, sarà Gigi (meccanico Bike Store) a sistemarla, riportandola all'efficienza originaria. 
Quindi il reggisella telescopico ritorna in auge ad inizio autunno ma il problema era quale alla fine scegliere..

Per chi non lo sapesse, da un punto di vista tecnico le cose da sapere non sono poche. 
Inoltre occorre tenere conto di alcuni aspetti: 
- della tipologia di biker a cui si appartiene;
- del tipo di percorsi che abitualmente si fanno;
- della propria capacità tecnica ;
- del tipo di mtb; 
Inquadrati questi aspetti occorre scegliere: 
- l'escursione ed il diametro;
- se idraulico o meccanico;
- abbassamento a step o libero;
- se comando remoto o sottosella;
Alla fine l'aspetto finanziario: quanto si è disposti a spendere?
Già, perché di spesa si tratta a meno di non volere spendere poco per avere poco... con le conseguenze del caso.
Partiamo dalla tipologia di bikers a cui si appartiene.
Il reggisella telescopico sicuramente non serve a chi la gara in testa, a chi è votato alla leggerezza dei componenti. Il reggisella è un componente utilissimo a chi fa trail bike, a chi fa escursioni in montagna anche tecnicamente impegnative nelle parti in discesa, a chi fa All Mountain ed Enduro.
Perchè di discese tecniche parliamo, sia sul tecnico lento che veloce.
Che tipo di percorsi si fanno? E la nostra capacità tecnica
Diciamo che in ogni caso col telescopico te la godi sicuramente di più, senza quella sensazione di prossimo al 360 sul ripidissimo, in certi passaggi, e su gradoni e passaggi difficili.
Certo, puoi lasciare la sella dov'è e fare un fuori sella esagerato ma sappiamo benissimo che là dov'è è spesso d'impaccio nel fuorisella... ed i nostri marroni difficilmente ringraziano. 
Io con la sella abbassata ho fatto passaggi tecnici che anni fa mi sarei sognato di fare ma sopratutto in sicurezza, la cosa più importante.
Tipo di mtb? Sicuramente su una full che sia Marathon, Trail, AM o Enduro.
Chi ha una front pensa spesso anche al peso e qua si parla di aggiungere almeno 500 grammi di media.
Ora però dobbiamo fare la nostra scelta.

Se il diametro dipende dal nostro telaio, l'escursione dipende in linea di massima dal tipo di full, significando che una full da marathon o da trail può stare tra i 75 ed i 125, un'  AM tra i 125 ed oltre.
Parliamo di mm.
Poi, lo vogliamo a funzionamento meccanico o idraulico?
Quali sono i pro ed i contro?
Poi... vogliamo il comando remoto o quello sottosella?
Inizialmente ero deciso per quello sotto la sella per evitare altri fili, poi ho cambiato idea.
Quindi ho deciso per l'abbassamento libero.
Quindi si entra nel meandro dei reggisella da scegliere con le caratteristiche che abbiamo definito.
Il mio terrore numero uno era la possibilità avesse gioco esagerato anche se è normale averne uno minimo.
Qui la differenza la fa l'affidabilità del marchio.
Tra quelli diciamo per full da Marathon e Trail Bike avevo scelto i modelli :
- Rockshox mod. Reverb, 
- Specialized mod. Command Post
- KS mod. Supernatural
Ma ce ne sono altre valide (Thomson, Gravity Dropper ad esempio).
Come escursione ero orientato tra i 100 e i 125mm.
Dopo molte settimane di letture, scambio di mail e di pareri con bikers e negozianti...ero al punto di prima.
Poi ho eliminato il KS perchè.... ho scoperto che la KS è cinese...
Il Rockshox costava un botto e avevo puntato uno Specialized Command Post in occasione...peccato che fosse da 75mm. 
Escursione che secondo Luca (P) e Davide (F) erano sufficienti diciamo per i miei raid ed escursioni... ma che a me regalava dubbi. 
Stavo quasi per rimandare a tempi più propizi quando...decido di prender il Rockshox Reverb 100 mm che potete vedere nelle foto.
Scelto anche per le soluzioni tecniche che offre e senza contare l'esperienza che ha Rockshox sulle forcelle. E proprio quell'esperienza l'ha riversata sui suoi reggisella telescopici.
Grazie a Luca e Gigi di Bike Store Verona per il montaggio e l'assistenza: oltre che amici dei seri professionisti.
Come da me richiesto, è stato montato il comando remoto sx in posizione rovesciata sulla dx, in maniera che possa essere in una posizione più coperta e sicura, quindi meno esposto in caso di caduta. Una soluzione non ufficiale ma che alcuni bikers adottano. Così sulla dx ho il remoto del reggisella e sulla sx quello della forcella.Ottimo il lavoro fatto sul passaggio del cavo, ora molto occultato grazie anche al telaio della mia Blast e all'alloggiamento dell'ammo posteriore.
Domenica mattina il battesimo in sella alla mtb.
#hastalavista
#keepintouch

Nessun commento:

Posta un commento