ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING : 8/10, 2017 (DALLE 0830)

LIVE TRACKING : 8/10, 2017 (DALLE 0830)
CLICCA PER ACCEDERE

venerdì 2 novembre 2012

Uscita mtb del 2/11 ovvero...test Olympia Bullet 27.5 Carbon

Bookmark and Share


Oggi un'uscita mtb non prevista in quanto avevo pianificato di uscire con il Conte ma un sms di Ago (Andreis) - che mi informa della disponibilità della nuova 27.5 di Olympia ovvero la Bullet - mi impone (con piacere) di cambiare il programma della mattinata. Pensare che qualche giorno fà scrivevo in un post della stessa identica mtb e pochi giorni dopo eccomici in sella! Incredibili gli scherzi che riserva il destino. Alle 0900 sono già al negozio di Ago e alle 0920 sono già in sella alla Bullet. Devo riportarla entro le 1230 in negozio, la fila degli aspiranti tester è lunga e passa per tutto il Team... ed oltre. Le misure sono ok quindi non c'è bisogno di cambiare nulla. Prima di me l'han provata Ago e Francesco (Piubello, campione regionale marathon). Ago mi chiede di riportargli le mie impressioni in quanto da Elite e rivenditore Olympia è interessato al feedback degli utilizzatori. Ho alcune ore a disposizione quindi devo trovare una serie di tratti che mi restituiscano le giuste impressioni quindi scelgo la 2^ parte della 3 Valli che con le sue due caratteristiche principali (discesa del cimitero di Mezzane e salita dei Cancelli) serviranno da ground test. Subito ho l'eccellente sensazione di "sentirmici" bene, quasi di avvolgimento. Il tempo di prendere lo sterrato ed ecco che comincio ad apprezzare il rotolamento delle 27.5 che scorrono bene sullo sterrato che mi porta a superare il progno d'Illasi e a salire verso San Vincenzo. Gioco un pò con la forcella nei vari settaggi ma sento la mancanza del remote lock. Il bobbing è leggermente pronunciato rispetto alla mia Brave ma aspetto a regolarlo preferendo arrivare alla discesa clou ovvero quella del cimitero. I rapporti sono ok (montata XT) ma come dico spesso cerco di fare attenzione alle sensazioni che mi restituisce la mtb piuttosto che badare ai singoli componenti (che puoi comunque cambiare). Ho la sensazione positiva che la geometria sia della 27.5 e lo noto da come mi ci sento "dentro" e la cosa più impressionante è che ho il feeling di una 26 ma con il rotolamento di una 29.

Il tratto che mi porta verso il cimitero è infido e reso scivoloso dalla pioggia e dai rivoli d'acqua che scorrono ma la Bullet mi restituisce totale fiducia nonostante una velocità..briosa. Arrivo al cimitero e cerco di prenderlo allegro, così come faccio con la Brave, ma comincio ad avere la sensazione di essere sbalzato in avanti e rimango in sella grazie alla posizione. Dopo una decina di metri decido di fermarmi e dare un'occhiata ai settaggi dell'ammo posteriore. Torno indietro e riparto dall'inizio discesa con un setting che regala un ritorno più lento e questa volta le cose cambiano notevolmente e mi bevo la discesa con tutta la comodità che una full può regalare. La velocità è questa volta tipica di una 29 con il vantaggio di avere la sensazione di poterla gestire ancora meglio. Arrivo alla fine della discesa e mi dirigo verso la Salita dei Cancelli che come le discese precedenti è resa più difficile in certi tratti dalle abbondanti piogge dei giorni scorsi. Le 27.5 rispetto alle 26 danno la sensazione immediata di superare con facilità questo tipo di terreno, sensazione che solo le 29 potevano vantare. Alla fine della salita mi butto verso l'ultima discesa che mi riporta verso il progno. Superato il tratto iniziale ecco che nel singol track le dimensioni inferiori rispetto alla 29 permettono di affrontare le curve a gomito meno "impiccati" e mi diverto a fare derapare il posteriore in ingresso curva. Arrivo quindi a Tregnago e mi dirigo da Ago per un debriefing. La forcella anteriore (montata da Ago) era una Fox Racing (travel da 80 mm). Impianto frenante Shimano XT ma io preferisco gli Avid che mi danno una sensazione di maggiore fluidità nella frenata rispetto agli Shimano che mi sembra a volte vadano "a scatti". La sensazione globale finale è che la Bullet sia una vera e propria mtb da gara. Veloce, scattante, reattiva.
Una mtb che sicuramente acquisterei oggi e chissà che nel 2014....









2 commenti:

  1. Gran bel resconto, Andrea, ed ottima pubblicità per la 650b. L'unica cosa che mi lascia perplesso è il paragone che tu fai con una 29er, perché non ricordo quando e, soprattutto, quanto l'hai provata.
    Adesso mi metterò in lista d'attesa per poter testarla e penso - e chiedo perdono per la mia immodestia - di riuscire a dare un giudizio imparziale...forse ;-)..., visto che è dall'aprile 2009 che uso, con soddisfazione, una 29er.
    Chissà che non possa essere il mio prossimo passaggio evolutivo nella MTB.
    Mettiamoci anche che si tratta di una Full ed il cerchio è chiuso :-)
    Cosa devo fare per mettermi in coda?
    Ah, essendo montata XT, la guarnitura era 28/40? Se così fosse, come ti sei trovato?
    'notte!!!

    RispondiElimina
  2. Ti spaccherei la testa a volte...
    Secondo te parlo di 29 senza averne mai provata una?
    Vai a leggere esempio questo test:
    http://oltrelostacolo.blogspot.it/2011/11/uscita-mtb-dell111-ovvero-test-29.html
    oppure
    http://oltrelostacolo.blogspot.it/2012/08/scalpel-ed-incontri-ovvero-uscita-mtb.html

    RispondiElimina