ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING : 13/8, 2017 (DALLE 0800)

LIVE TRACKING : 13/8, 2017 (DALLE 0800)
CLICCA PER ACCEDERE

domenica 9 ottobre 2016

Cactus Chronicles: "All Seasons" mtb track (9/10, 2016)

Bookmark and Share

Unica uscita della settimana causa i lavori di ristrutturazione che, oltre a costarmi denaro, mi costano sia le ferie non fatte e il tempo per pedalare in settimana, in particolare l'uscita del venerdì. 
Ma è un sacrificio che faccio volentieri e che dovrebbe durare ancora 45 giorni circa.
Uscita domenicale che inizia presto perché io e Ale (da oggi Acab2, mentre Acab1 sono io e potete immaginare perrchè) alle 0730 stiamo già pedalando.
Anche Ale ha avuto poco tempo e a breve dovrà operarsi anche lui al ginocchio, 7 mesi dopo la mia operazione. 
Avrà tempo l'inverno per recuperare ed in primavera sarà sulla strada del recupero totale. 
Lasciamo Borgo Santa Croce (quartiere di Verona per i non scaligeri) lungo un percorso disegnato da scrivente, una vera e propria Granfondo per tutte le stagioni in quanto può essere fatta sia col bel tempo che col brutto, in ragione del terreno.
Arriviamo a Ponte Florio e prendiamo per Forte Preara e a seguire direzione nord, lungo il trail che riprende tratti di un vecchio Xc e che ci porta prima a Contrada Squizza e quindi alla Quercia.
Salita sterrata che ci porterà ai Maroni e a seguire la salita su bitume che ci porterà alla Gualiva.
E' ora di scendere lungo il trail che ci porterà al Passaggio della Corda e ritorniamo ai Maroni.
Si scende in direzione Terre di Stelle e quindi Villa Vendri ed arriviamo a Santa Maria in Stelle.
E' ora di salire lungo il Piccolo Stelvio, affrontato ad andatura allegra, con Ale che scandisce un bel ritmo.
Arrivati in cima, svolta a dx ed andiamo ai Maroni, per fare in discesa lo sterrato fatto in precedenza in salita e che ci riporterà alla Quercia.
Breve tratto in bitume che ci porta sulla Pissarotta ma prendiamo prima lo sterrato che ci porterà a Villa Arrighi poi, superata la Sp, andiamo a prendere l'ultima salita della Legend 2009, che ci porterà fino a Pian di Castagnè.
Dal Pian a Castagnè via bitume, per poi andare a prendere le tecniche discese su sterrato smosso, che ci riporteranno al Pian via Randolari e a seguire la salita verso Monte Mezzane.

Arrivati al Pian è ora di prendere lo sterrato ed i trails che, via Torricella Orti e Palazzo Camuzzini, ci portano alle Ferrazze.
Superate le Ferrazze arriviamo a Montorio e quindi Verona.

Chiudiamo con 50 km e spiccioli con 1141 mt di ascesa.

Cardio con ritmi allegri con 148 di media e 190 bpm max.
Temperatura di circa 11° che ci ha permesso di pedalare in estiva, i manicotti sono durati pochi km della prima  salita. 
Da metà uscita in poi, pioggerellina leggerissima che però non ha imposto antipioggia.
Ora prossima uscita sabato o domenica prossima e, se non sarà con Ale sulle colline, potrei fare un giro con partenza all'alba direttamente dall'Alta Lessinia.
See ya!

Nessun commento:

Posta un commento